Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920)

AUTORE: Francesco Germinario

DIMENSIONE: 4,13 MB

NOME DEL FILE: Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920).pdf

DATA: 2011

ISBN: 9788806207304

Siamo lieti di presentare il libro di Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920), scritto da Francesco Germinario. Scaricate il libro di Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920) in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su promoartpalermo.it.
Promoartpalermo.it Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920) Image
DESCRIZIONE
Fra la prima metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento in Europa si afferma una cultura che procede sicura nella razzizzazione della figura dell'ebreo. È il caso di dire che la cultura "alta" - espressa da scrittori, scienziati sociali, medici e famosi pubblicisti - legittima gli atteggiamenti dell'antisemitismo militante, impegnati nelle agitazioni di piazza. Ecco perché, vista dall'angolazione delle rampe di selezione di Auschwitz-Birkenau, la cultura europea non può rivendicare patenti di immunità o di innocenza. La cultura politica antisemita ha agito semmai da amplificatore di giudizi e atteggiamenti antiebraici, che settori consistenti di intellettuali europei avevano elaborato al chiuso dei loro studi. Sul piano storiografico bisogna allora chiedersi se il nazismo non potesse presentarsi quale erede di determinati filoni e atteggiamenti culturali e "scientifici\

INFORMAZIONE

SCARICARE LEGGI ONLINE

Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi ...

di GAETANO VALLINI "Che il Novecento abbia avuto una pessima opinione di sé è fin troppo noto; e tuttavia, almeno per quanto concerne

Anna Foa,L'Olocausto? Ha le sue radici nell'Ottocento ...

Argomenti per lo sterminio. L'antisemitismo e i suoi stereotipi nella cultura europea (1850-1920), Einaudi (386 pp. 32 euro) è un volume significativo fin dal titolo: sugli argomenti cioè che questa cultura alta, scrittori, scienziati, psichiatri, studiosi della politica, giornalisti, offrono alla "bassa macelleria", come la definisce ...

LIBRI CORRELATI

Troppi cugini.pdf

Costantino il Grande: un falso mito?.pdf

Il fiume dei fiumi.pdf

Frutto del lavoro dell'uomo. Una critica teologica alla messa di Paolo VI.pdf

Metal. Batman. Il cavaliere oscuro. Vol. 14.pdf

Fare il punto. Una storia a ritroso della localizzazione dal GPS a Tolomeo.pdf

Scienza delle costruzioni.pdf

Streghe e diavoli nei processi del s. Uffizio di Venezia (1554-1587).pdf

Il codice dell'amministrazione digitale 2018. Alla luce del d.lgs. 13 dicembre 2017 n. 217, in vigore dal 27 gennaio 2018.pdf

La rancura.pdf

La battaglia di Maldon.pdf

L' ostracismo. Essere esclusi, respinti e ignorati.pdf

Il mistero della Sacra Spina.pdf

Epigraphica 2007. Vol. 69.pdf

Evelyne. Una donna di nome Dio.pdf

La vita quotidiana in Russia ai tempi della Rivoluzione d'Ottobre.pdf

Sapienza. Introduzione, traduzione e commento.pdf

La macchia umana.pdf

Identità di genere e cura. Generatività e genealogia del femminile .pdf

Non molto lontano da qui.pdf